Gli sviluppi della vaccinazione anti SARS-CoV-2 e i riflessi per il datore e l'azienda

Durata 3 ore

6 maggio 2021

Orario: 10:00-13:00

Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all'attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro

-Piani aziendali per la predisposizione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2 (Covid-19) nei luoghi di lavoro;

-I controlli, da parte del Comitato per l'applicazione e verifica, del rispetto delle Indicazioni ad interim allegate al presente Protocollo;

-La proposta del piano vaccinale alla Azienda Sanitaria di riferimento e incombenti del datore di lavoro;

-Comunicazione e informazione sulla vaccinazione, raccolta delle adesioni degli interessati alla somministrazione;

-Operatori sanitari somministranti, idoneità dei locali e vaccinazione effettuata durante l'orario di lavoro;

-Il ricorso a strutture sanitarie private e/o all'Inail;

-Il rischio penale per il datore di lavoro;

-Obbligatorietà o meno del vaccino per i lavoratori dipendenti;

-Sospensione o licenziamento per il dipendente "no-vax";

Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro

-Aggiornamenti e rinnovi circa i precedenti protocolli condivisi;

-Lavoro agile o da remoto, turnazione e altre misure organizzative straordinarie: ammortizzatori sociali, incentivi per ferie e congedi retribuiti, sospensione dell'attività dei reparti non indispensabili alla produzione;

-Informativa circa le misure anti-contagio per chiunque entri in azienda; misurazione della temperatura, gestione di una persona sintomatica, preclusioni all'accesso e misure aggiuntive per prevenire l'attivazione di focolai epidemici; La riammissione al lavoro dopo l'infezione da virus;

-Modalità di accesso, transito e uscita dei fornitori e visitatori esterni (impresa di pulizie, manutenzione, vigilanza, etc.): percorsi e tempistiche predefinite, attività di carico e scarico, servizi igienici distinti da quelli del personale;

-Aziende in appalto, sedi e cantieri permanenti o provvisori; obblighi di collaborazione tra committente, appaltatore e ASL in caso di positività al tampone, per ricreare collegamenti epidemici, nel rispetto della normativa in materia di trattamento dei dati personali;

-Gestione degli spazi comuni (mensa, spogliatoi, aree fumatori, distributori di bevande e/o snack, servizi di trasporto organizzati dall'azienda): contingentamento, ventilazione continua dei locali, pulizia e sanificazione, riduzione dei tempi di sosta, rispetto delle distanze interpersonali;

-Sorveglianza sanitaria, medico competente, RLS, RLST;

-Il Comitato per l'applicazione e la verifica del Protocollo di regolamentazione, la partecipazione delle rappresentanze sindacali o territoriali.